Sono i preferiti dall'intellighenzia di passo che raggiunge l'isola, in fuga dalle città frenetiche, i nuovi bed & breakfast di Anacapri. Riedizione di charme delle tradizionali pensioni, ma dotati di tutti i comfort, dall'aria condizionata al frigobar, sono spesso a conduzione familiare e assai accoglienti. In mezzo ai vigneti, sulla strada verso i ruderi romani di villa Damecuta, il piccolo hotel Il Mulino è il preferito dal giornalista economico americano Alan Friedman. Ricavato da un antico mulino, mantiene la struttura delle case tradizionali, con le colonne candide che sorreggono le cannucce e il giardino fiorito dove si fa colazione tra olivi e piante di limone. Infatti, alcune delle sei camere con il pavimento azzurro cielo si affacciano su giardinetti privati. La proprietaria, Antonietta, è una vera miniera di aneddoti e di notizie sugli eventi anacapresi e si presta volentieri ad accompagnare gli ospiti per tutta l'isola, suggerendo passeggiate e luoghi poco noti, fuori degli itinerari più battuti.